Strumenti

​L'area del Catalogo Strumenti ospita un insieme di componenti funzionali del Portale GeoSDH che coprono diversi contesti, sempre comunque orientati alla modellazione e, in generale, a soddisfare le necessità di analizzare e estrarre informazione dai dati e dai modelli digitali stessi. Come tali, rientrano in questa sezione anche delle applicazioni web che sono state sviluppate per abilitare modalità di navigazione e di analisi sfruttando le specificità della tipologia del dato, come è il caso del CloudViewer dedicato alle Web Point Cloud (WPC), o alla possibilità di navigare il contenuto dell'area di storage, in cui sono conservati i dati e i modelli digitali, attraverso una vista cartografica, come è il caso del GeoCloud.

​Le applicazioni web di GeoSDH dedicate alla visualizzazione, navigazione e analisi dei dati e dei modelli sono:

CloudViewer

Una Web Point Cloud (WPC), resa disponibile nell'area di hosting in cloud attraverso l'elaborazione di uno dei servizi del catologo GeoSDH appartenenti alla Suite GeoDaC o il servizio Full 3D Point Cloud della Suite 3DCapture, può essere visualizzata, analizzata, misurata grazie alla applicazione web CloudViewer, dall'interno del quale è possibile applicare procedure per l'esportazione di dati, informazioni e modelli.

L'applicazione web CloudViewer è fruibile attraverso i più comuni browser, quali ad esempio Chrome e Firefox, e non è richiesto l'installazione alcun plug in software. CloudViewer consente di interagire con una WPC costituista anche da diverse centinaia di milioni di punti e oltre, avendo a disposizione un browser internet su dispositivo desktop, con sistema operativo Windows MacOS o Linux, con un tablet o uno smartphone Android o iOS.

GeoCloud

GeoCloud è una applicazione web integrata nel Portale GeoSDH che consente di navigare, e fruire, all'interno di un contesto cartografico tutti i dati e i modelli presenti nella propria area di hosting in cloud quando questi siano associati ad un riferimento di tipo geografico.

GeoCloud è il contesto applicativo all'interno del quale possono essere resi disponibili e fruibili anche gli Open Data geograficamente qualificati attraverso layer informativi dedicati: un esempio è l'integrazione del servizio di Consultazione della Cartografia Catastale offerto dalla Agenzia delle Entrate, che consente "la visualizzazione dinamica delle particelle presenti nella cartografia catastale, tenute costantemente aggiornate, in modalità automatica, tramite gli atti tecnici (Pregeo) predisposti e trasmessi telematicamente dai professionisti abilitati".

GeoCloud intende offrire all'utente GeoSDH gli strumenti di base che sono propri di un WebGIS, attraverso cui può visualizzare e interrogare e analizzare le informazioni delle diverse classi di dati geospaziali compatibili con la piattaforma GeoSDH.

Nella categoria degli Strumenti GeoSDH rientrano anche un insieme di servizi di elaborazione che mettono a disposizione funzionalità di utilità generale, e in alcuni casi trasversali alla tecnologia di acquisizione e produzione dei modelli. Di seguito la lista dei di quelli attualmente disponibili, ai quali nel tempo se ne aggiungeranno altri.

Monografia GCP

Il servizio Monografia GCP permette di definire un Ground Control Point (un punto di appoggio a terra) assegnandogli un nome e delle coordinate geospaziali in un determinato Sistema di Riferimento. Alla monografia è possibile aggiungere oltre al valore delle coordinate spaziali e il datum geodetico, anche altri dati, opzionali, come immagini - una o più - e una descrizione testuale.

Il dataset di una Monografia GCP potrà essere utilizzato come semplice archivio, o come descrittore di un punto fiduciale nella procedura di Registrazione Bundle - servizio utilizzato, appunto, per la georeferenziazione, lo scaling e l'orientamento dei modelli fotogrammetrici.

Quando si desideri utilizzare la disponibilità di un file che contiene le informazioni di una lista di GCP, piuttosto che inserire manualmente ognuno di essi attraverso il servizio Monografia GCP, è possibile utilizzare il servizio Creazione Lista GCP che determinerà la creazione di una monografia per ognuno dei GCP dichiarati nel file.

Proiezioni Ortografica

Il Servizio Proiezione Ortografica consente di ottenere una immagine quale proiezione ortografica di una Web Point Cloud (WPC) su un piano geometrico scelto - la WPC può essere una qualsiasi di quelle prodotte dai Servizi della Suite GeoDaC o 3DCapture. Il piano di proiezione può essere scelto tra i piani coordinati XY, XZ e YZ, insieme al verso di vista "+" o "-" lungo la direzione ortogonale al piano scelto - rispettivamente dell'asse Z, Y e X.

Nel caso in cui il piano di proiezione scelto sia XY e il verso di vista "+" - che identifica la cosiddetta vista nadirale - quando la WPC risulti geo-referenziata l'immagine prodotta dalla elaborazione sarà in formato GeoTiFF.

Quando il piano di proiezione di interesse non risulti essere parallelo ai piani coordinati del sistema di riferimento, è possibile definire un User Coordinate System (UCS) per la WPC - all'interno CloudViewer - e parametrizzare il piano di proiezione di interesse rispetto all'UCS allo scopo definito.

Profili e Sezioni

L’obiettivo funzionale del Servizio Profili e Sezioni è quello di estrarre automaticamente un modello vettoriale della geometria lineare da una nuvola di punti 3D.

Il Servizio Profili e Sezioni restituisce, nel formato vettoriale DXF utilizzabile in qualsiasi software di tipo CAD, il modell0 di piante o prospetti, con il solo vincolo di fornire in input una "point cloud" che risulti essere una fetta dello spazio geometrico 3D, in altri termini una point cloud i cui punti si trovino confinati all'interno di un volume dello spazio definito da un piano ed uno spessore. a partire da nuvole di punti 3D.

Come detto il risultato della elaborazione è un file vettoriale DXF all'interno dei quale sono definiti più layout (livelli) in ognuno dei quali è possibile trovare i dati vettoriali estratti, e gli stessi dati di input suddisivi fra quelli che sono stati vettorializzati e quelli non associati (o non associabili) ad una geometria lineare presente nei dati dati in modo latente.

Registrazione Point Cloud

Il Servizio Registrazione Point Cloud è un ausilio funzionale disponibile nell'offerta del Catalogo GeoSDH di grande utilità. Infatti, con la sempre crescente capacità di acquisizione della realtà fisica 3D, attraverso strumenti quali laser scanner, terrestri o montati su piattaforme mobili, oppure attraverso processi di elaborazione di un insieme di immagini basati sui principi della fotogrammetria ma che fanno largo uso anche degli algoritmi di Computer Vision, la necessità di allineare e integrare nuvole di punti acquisite, anche in tempi diversi, e quindi probabilmente anche con diversi approcci e diversa strumentazione, è sempre più frequente e necessaria.

Il servizio Registrazione Point Cloud è lo strumento del Portale GeoSDH che consente di unire in un unico modello 3D due nuvole di punti, una delle quali è detta “target” (T) e l’altra “source” (S): condizione necessaria è che esistano un numero N di punti 3D che siano identificabili nella nuvola T e nella nuvola S che nella realtà (fisica) corrispondano uno ad uno - ovviamente entro un valore di tolleranza accettabile nel senso che sarà chiaro più avanti; un ulteriore vincolo è che il numero N di punti corrispondenti da fornire nella nuvola T e nella nuvola S non sia minore di quattro.